Prof. MARCO RUOTOLO

QualificaProfessore Ordinario
Settore Scientifico DisciplinareIUS/08
Telefono0657332538
Cellulare aziendale81861
Emailmarco.ruotolo@uniroma3.it
IndirizzoVia Ostiense 161
Stanza244
Struttura/Afferenza
  • Dipartimento di Giurisprudenza
Cariche e responsabilità
  • Prorettore di Ateneo Delega per i rapporti con scuole, società e istituzioni
Altre informazioniCurriculum
foto profilo
Qualora le informazioni riportate a lato risultino assenti, incomplete o errate leggi le seguenti istruzioni
Per telefonare da un edificio dell'Ateneo all'altro SE il numero unico inizia con "06 5733xxxx" basta comporre le ultime quattro cifre del numero esteso.

Profilo INSEGNAMENTI Prodotti della ricerca Avvisi Ricevimento e materiale didattico

Profilo

Titoli e cariche

Marco Ruotolo (1971) è professore ordinario di «Diritto costituzionale» presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre, ove è anche direttore del Master di II livello in «Diritto penitenziario e Costituzione». È Prorettore con delega per i rapporti con scuole, società e istituzioni dell’Università degli Studi Roma Tre.

Consegue la laurea con lode in Giurisprudenza presso l’Università di Roma “La Sapienza” nel 1994.

Nel 1995 vince il concorso per il dottorato di ricerca in Diritto pubblico presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma “Tor Vergata” (primo classificato), conseguendo il titolo di dottore di ricerca nel 1998.

Nel 1998 vince il concorso di ricercatore in Diritto costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza” di Roma.

Nel 2001 vince il concorso per Professore associato in Diritto costituzionale bandito dall’Università di Teramo e nello stesso anno viene chiamato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Camerino per ricoprire il relativo insegnamento.

Nel 2003 vince il concorso per professore ordinario di Diritto costituzionale bandito dall’Università di Firenze ed è chiamato a ricoprire il relativo ruolo nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Camerino nel 2005 (ove è anche eletto Senatore accademico). Confermato in ruolo, nel 2008 è chiamato, all’esito di procedura di trasferimento, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre.

È iscritto all’Albo degli Avvocati di Roma dal 3 febbraio 1998 (all'esito di superamento delle prove per l'iscrizione all'albo presso la Corte di Appello di Roma, sessione 1996/1997).

Ha fatto parte di diversi Consigli  scientifico – didattici di Master, nonché di Collegi dei docenti del dottorato (attualmente di quello in “Discipline giuridiche” dell’Università degli Studi Roma Tre).

È socio dell’Associazione italiana dei costituzionalisti e dell’Associazione «Gruppo di Pisa». È stato membro del direttivo dell’Associazione italiana dei costituzionalisti, con funzione di tesoriere, ed è stato membro del direttivo del Gruppo di Pisa, con funzione di vicepresidente.

È stato componente per il biennio 2016-2018 della Commissione per l’abilitazione scientifica nazionale, Settore concorsuale 12/C1-Diritto costituzionale.

È Direttore delle seguenti collane editoriali: Costituzionalisti del XX secolo (con Franco Modugno), pubblicata dalla Casa editrice Editoriale Scientifica di Napoli; Diritto penitenziario e Costituzione, pubblicata dalla Casa editrice Editoriale Scientifica di Napoli. È componente della Direzione della collana editoriale Per una koiné costituzionale, pubblicata dall’editore Giappichelli di Torino.

È membro del Comitato scientifico delle seguenti collane editoriali: CRISPEL, sezione «Diritto pubblico italiano ed europeo», diretta da Franco Modugno, edita da Editoriale Scientifica; I diritti negati, diretta da M. D’Amico e G. Zagrebelsky per l’editore Franco Angeli; Costituzionalismo statale, sovranazionale e globale, edita dalla Genova University Press; L’unità del diritto, edita da Roma TrE-Press.

È membro dei Comitati di direzione delle seguenti riviste: costituzionalismo.it., Diritto e Società, Nuove Autonomie. È stato membro del Comitato di direzione di «Giurisprudenza Italiana» e della rivista telematica dell’Associazione «Gruppo di Pisa».

È membro dei Comitati scientifici delle seguenti riviste: Giurisprudenza costituzionale, Federalismi.it (fa parte del Comitato di direzione del focus “Fonti del diritto” della medesima rivista), Antigone, Democrazia & Sicurezza, Diritti regionali. È stato membro del Comitato Scientifico della Rivista telematica dell’Associazione italiana dei costituzionalisti (triennio 2012-2015).

È membro del Comitato editoriale della Revista da Escola Superior de Direito Municipal (ESDM), nonché del Consiglio onorario della Rivista giuridica del Ministério Público do Estado do Espirito Santo – Brazil.

È stato membro di Commissioni di studio ministeriali, di Comitati di esperti e di Tavoli tecnici riguardanti oggetti di interesse per le discipline costituzionalistiche.

Il 6 aprile 2017 è stato eletto dall’Assemblea capitolina componente della Commissione per i referendum di Roma Capitale.

È coordinatore scientifico dell’iniziativa «Viaggio nelle carceri» della Corte costituzionale (delibera della Corte costituzionale della Repubblica italiana dell’8 maggio 2018).

Ha partecipato a vari convegni e seminari in qualità di relatore presso sedi universitarie (Barcellona «Pompeu Fabra», Buenos Aires, Camerino, Cassino, della Calabria, Firenze, Messina, Milano, Milano «Bicocca», Modena, Molise, Napoli «Federico II», Napoli «L’Orientale», Napoli «Seconda Università», Napoli «Suor Orsola Benincasa», Palermo, Padova, Perugia, Pescara, Pisa, Roma «La Sapienza», Roma «Lumsa», «Roma Tre», Salento, Siena, Teramo, Toulon, Torino, Udine, Urbino) e altre istituzioni (Associazione Nazionale Magistrati, Avvocatura generale dello Stato, Camera dei Deputati, Consiglio regionale della Campania, Corte costituzionale, CNR, Conams, Corte Suprema di Cassazione, CSM, Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, European Academy of Religion, Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, MIBACT, Ministero della Giustizia, MIUR, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Presidenza della Repubblica, Scuola Superiore della Magistratura, Senato della Repubblica).

Didattica

Ha insegnato «Diritto pubblico comparato» (a.a. 2000/2001), «Diritto costituzionale» e «Diritto regionale e degli enti locali» (dal 2001 al 2008) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Camerino. Ha altresì insegnato «Diritto costituzionale» (dall’a.a. 2006/2007 all’a.a. 2015/2016 e di nuovo dall’a.a. 2018/2019) e «Diritto processuale costituzionale» presso la Facoltà (poi Dipartimento) di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre (dall’a.a. 2007/2008 all’a.a. 2012/2013 e poi dall’a.a 2015/2016 all’a.a. 2017/2018), nonché tenuto le attività formative «Diritti dei detenuti e Costituzione» e «Sportello legale di Regina Coeli (Clinica legale)», poi confluite nell’insegnamento da 7 CFU di «Diritti dei detenuti e Costituzione – Sportello legale nelle carceri». Nell’a.a. 2017/2018 ha coordinato l’attività formativa «Cultura della sicurezza» presso il predetto Dipartimento di Giurisprudenza. 

Dirige il Master di II livello in "Diritto penitenziario e Costituzione", ivi svolgendo continuativa attività didattica.

Collabora con continuità, in qualità di docente, ai corsi organizzati dalla Scuola Superiore della Magistratura e dalla Scuola Superiore dell’Esecuzione Penale “Piersanti Mattarella”.

Ricerca

Settori principali di ricerca: fonti del diritto, giustizia costituzionale, diritti fondamentali.

Principali esperienze di ricerca: 

- Coordinatore con Elena Larruari del gruppo di ricerca italo-spagnolo sul tema “I diritti costituzionali e la qualità della vita nell’esecuzione penale/Los derechos constitucionales y la calidad de la vita en la ejecuion de la pena”(Roma Tre – Pompeu Fabra de Barcelona).

- Componente del gruppo di ricerca costituito per il progetto «La QPC, outil efficace de protection des personnes en situation de vulnérabilité ? Etude comparée des systèmes de recours par voie préjudicielle devant le Conseil constitutionnel français, la Cour constitutionnelle italienne et le Tribunal constitutionnel espagnol» (progetto selezionato dal Conseil constitutionnel français nell’ambito dell’iniziativa «QPC 2020», luglio 2018).

- Componente del Centro di ricerca interdipartimentale per gli studi politico-costituzionali e di legislazione comparata (CRISPEL) dell’Università Roma Tre.

- Componente del «Centro internazionale di ricerca “Diritto e Globalizzazione”» del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre.

- Ha svolto attività di ricerca e di docenza presso la Luiss-Guido Carli di Roma, presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione (SSPA) e presso l’Istituto Superiore di Studi penitenziari (ISSP).

- È stato responsabile di Unità di ricerca nell’ambito del Prin 2005, nonché destinatario di finanziamenti per attività di ricerca nell’Ateneo di Camerino (fondi FAR).