20101002 - SISTEMI GIURIDICI COMPARATI

IL CORSO SI PROPONE DI INTRODURRE GLI STUDENTI ALLA CONOSCENZA DEI PRINCIPALI SISTEMI GIURIDICI AFFERMATISI NEL MONDO ED IN PARTICOLARE DI QUELLI CON I QUALI L'ORDINAMENTO ITALIANO SI TROVA MAGGIORMENTE IN CONTATTO. L'APPROCCIO SARÀ SIA IN PROSPETTIVA STORICA CHE CON RIGUARDO ALLE PRINCIPALI ED ATTUALI INTERSEZIONI FRA ORDINAMENTI, EVIDENZIANDO SIMILITUDINI, CONVERGENZA E CONCORRENZA FRA MODELLI.

Canali

COLANGELO MARGHERITA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Programma del corso

Il corso si propone d’illustrare la storia, i metodi e i problemi della comparazione e d’introdurre gli studenti alla conoscenza dei principali sistemi e tradizioni giuridiche del mondo. Si adotterà un approccio di carattere prevalentemente storico e si indagheranno le intersezioni tra diritto, cultura e società nello sviluppo delle varie tradizioni, riflettendo sulle prospettive aperte dai processi di armonizzazione sovranazionale del diritto.
In particolare ci si soffermerà su:
- la tradizione di civil law
- la tradizione di common law
- la tradizione dei paesi nordici
- la tradizione islamica
- la tradizione indù
- la tradizione confuciana
- incontri e scambi tra le tradizioni giuridiche
- armonizzazione sovranazionale del diritto

Testi d’esame


Gli studenti potranno prepararsi sui seguenti testi:
1) V. Varano – V. Barsotti, La tradizione giuridica occidentale, Giappichelli, Torino, 2018 (ad esclusione della sezione IV del cap. 2 riguardante i sistemi giuridici dell'Europa orientale)

e

2) G. Calabresi, Il mestiere di giudice. Pensieri di un accademico americano, Il Mulino, Bologna, 2013

***
INFORMAZIONI PER IL RECUPERO CREDITI FORMATIVI IN SISTEMI GIURIDICI COMPARATI
Recupero crediti formativi in sistemi giuridici comparati per gli studenti che intendono passare dal corso di laurea di I livello in Scienze giuridiche (classe 31) o dal corso di laurea di II livello in Giurisprudenza (classe 22S) al corso di laurea magistrale in Giurisprudenza (LMG/01):
La verifica consisterà in una prova scritta in cui al candidato verrà posta una domanda tratta dal seguente testo:
G. Calabresi, Il mestiere di giudice. Pensieri di un accademico americano, Il Mulino, Bologna, 2013
Le prove per l’integrazione dei 2CFU di sistemi giuridici comparati si terranno in concomitanza con gli appelli degli esami.

Testi Adottati

Testi d’esame

Gli studenti potranno prepararsi sui seguenti testi:
1) V. Varano – V. Barsotti, La tradizione giuridica occidentale, Giappichelli, Torino, 2018 (ad esclusione della sezione IV del cap. 2 riguardante i sistemi giuridici dell'Europa orientale)

e

2) G. Calabresi, Il mestiere di giudice. Pensieri di un accademico americano, Il Mulino, Bologna, 2013

Modalità Valutazione

Modalità d’esame L’esame si svolge in forma scritta e consiste in: a) undici domande a risposta multipla (ogni risposta esatta equivale a un punto; ogni risposta errata od omessa equivale a zero punti); b) due domande a risposta libera (la valutazione delle domande aperte va da 0 fino a 10 punti per ogni domanda). Il voto finale risulta dalla somma dei punteggi ottenuti. La prova dura complessivamente 40 minuti. Per ulteriori dettagli e per accedere alle prove d'esame, è richiesto agli studenti di iscriversi alla pagina E-Learning del corso. Nei giorni successivi allo svolgimento della prova, l’esito viene comunicato agli studenti via email sull’indirizzo di posta istituzionale (@stud.uniroma3.it) tramite il sistema GOMP. A partire dalla data di pubblicazione degli esiti, decorre un termine di 7 giorni entro il quale lo studente può rifiutare il voto. Decorso tale termine, il voto si intende accettato e viene definitivamente verbalizzato. Gli studenti Erasmus possono concordare una prova alternativa in italiano o nella propria lingua d'origine.

VARDI NOAH

scheda docente | materiale didattico

Programma


PROGRAMMA

Il corso si propone di introdurre gli studenti alla metodologia della comparazione e alla conoscenza dei principali sistemi giuridici affermatisi nel mondo. L'approccio seguirà sia una prospettiva storica sia una prospettiva volta ad individuare le principali ed attuali inserzioni fra ordinamenti, evidenziando similitudini, convergenza e concorrenza fra modelli e prendendo in considerazione gli sviluppi derivanti dai processi di armonizzazione sovranazionale del diritto.
Il programma verterà su:
-la tradizione di civil law
-la tradizione di common law
-la tradizione dei paesi nordici
-la tradizione islamica
-la tradizione indù
-la tradizione confuciana
-incontri e scambi tra le tradizioni giuridiche
-armonizzazione sovranazionale del diritto

***
TESTI D'ESAME

Gli studenti potranno prepararsi sui seguenti testi:
1) V. Varano – V. Barsotti, La tradizione giuridica occidentale, Sesta ed., Giappichelli, Torino, 2018

e

2) G. Calabresi, Il mestiere di giudice. Pensieri di un accademico americano, Il Mulino, Bologna, 2013

***
INFORMAZIONI PER IL RECUPERO CREDITI FORMATIVI IN SISTEMI GIURIDICI COMPARATI
Recupero crediti formativi in sistemi giuridici comparati per gli studenti che intendono passare dal corso di laurea di I livello in Scienze giuridiche (classe 31) o dal corso di laurea di II livello in Giurisprudenza (classe 22S) al corso di laurea magistrale in Giurisprudenza (LMG/01):
La verifica consisterà in una prova scritta in cui al candidato verrà posta una domanda tratta dal seguente materiale:
G. Calabresi, Il mestiere di giudice. Pensieri di un accademico americano, Il Mulino, Bologna, 2013
Le prove per l’integrazione dei 2CFU di sistemi giuridici comparati si terranno in concomitanza con gli appelli degli esami.



Testi Adottati

Testi d’esame

Gli studenti potranno prepararsi sui seguenti testi:
1) V. Varano – V. Barsotti, La tradizione giuridica occidentale, Giappichelli, Torino, 2018 (ad esclusione della sezione IV del cap. 2 riguardante i sistemi giuridici dell'Europa orientale)

e

2) G. Calabresi, Il mestiere di giudice. Pensieri di un accademico americano, Il Mulino, Bologna, 2013


Modalità Valutazione

Modalità d'esame: L’esame si svolge in forma scritta e consiste in: a) undici domande a risposta multipla. Ogni risposta esatta equivale a un punto; ogni risposta errata od omessa equivale a zero punti; + b) due domande a risposta libera. La valutazione delle domande aperte va da 0 fino a 10 punti per ogni domanda. Il voto finale risulta dalla somma dei punteggi ottenuti. La prova dura complessivamente 40 minuti. Per tutti i dettagli, nonché per lo svolgimento della prova, è necessario accedere alla pagina E-learning del corso. Nei giorni successivi allo svolgimento della prova, l’esito viene comunicato agli studenti via email sull’indirizzo di posta istituzionale (@stud.uniroma3.it) tramite il sistema GOMP. A partire dalla data di pubblicazione degli esiti, decorre un termine di 7 giorni entro il quale lo studente può rifiutare il voto. Decorso tale termine, il voto si intende accettato e viene definitivamente verbalizzato.

RESTA GIORGIO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Programma del corso
Il corso si propone d’illustrare la storia, i metodi e i problemi della comparazione e d’introdurre gli studenti alla conoscenza dei principali sistemi e tradizioni giuridiche del mondo. Si adotterà un approccio di carattere prevalentemente storico e si indagheranno le intersezioni tra diritto, cultura e società nello sviluppo delle varie tradizioni, riflettendo sulle prospettive aperte dai processi di armonizzazione sovranazionale del diritto.
In particolare ci si soffermerà su:
- la tradizione di civil law
- la tradizione di common law
- la tradizione dei paesi nordici
- la tradizione islamica
- la tradizione indù
- la tradizione confuciana
- incontri e scambi tra le tradizioni giuridiche
- armonizzazione sovranazionale del diritto

Testi d’esame
Gli studenti potranno prepararsi sui seguenti testi:
1) V. Varano – V. Barsotti, La tradizione giuridica occidentale, Giappichelli, Torino, 2018

e

2) G. Calabresi, Il mestiere di giudice. Pensieri di un accademico americano, Mulino, Bologna, 2014


Comunicazioni
Per qualsiasi comunicazione o richiesta il Prof. Resta può essere raggiunto all’indirizzo email: giorgio.resta@uniroma3.it


Testi Adottati

Testi d’esame

Gli studenti potranno prepararsi sui seguenti testi:

1) V. Varano – V. Barsotti, La tradizione giuridica occidentale, Giappichelli, Torino, 2018

e

2) G. Calabresi, Il mestiere di giudice. Pensieri di un accademico americano, Mulino, Bologna, 2014

Bibliografia Di Riferimento

Siems, Comparative Law, CUP, 2018 Bignami-Zaring, Comparative Law and Regulation, Elgar, 2017 Sacco-Gambaro, Sistemi giuridici comparati, Kluwer, ult. ed. Zeno-Zencovich, Comparative legal systems, RomaTreEpress, 2019 Kischel, Rechtsvergleichung, Beck, 2015

Modalità Erogazione

Il corso intende stimolare la partecipazione attiva degli studenti, tramite il metodo socratico e l'uso delle nuove tecnologie. Esso si propone altresì di far familiarizzare gli studenti con approcci di stampo realistico e interdisciplinare nei confronti dei fenomeni giuridici.

Modalità Frequenza

La frequenza del corso è facoltativa, ma essenziale per comprendere al meglio i metodi analitici e l’attitudine interpretativa del diritto comparato. Per gli studenti frequentanti saranno messi a disposizione materiali bibliografici e giurisprudenziali aggiuntivi, o sostitutivi di parte del programma. Saranno inoltre organizzate lezioni di Professori ospiti (italiani e stranieri) e confronti con le altre culture giuridiche anche attraverso l’uso di materiali audio-visivi in lingua inglese. Si richiede che tutti gli studenti frequentanti siano inscritti al corso sulla piattaforma e-learning di ateneo.

Modalità Valutazione

Modalità d’esame [Applicabile per tutta la durata dell'emergenza COVID] L’esame consiste in: a) dieci domande a risposta multipla. Ogni risposta esatta equivale a un punto; ogni risposta errata o omessa equivale a zero punti. Le domande si basano sugli argomenti trattati nei testi indicati. b) tre domande obbligatorie a risposta libera. Ogni risposta sarà valutata secondo una scala da 0 a 7 punti. La prova dura complessivamente 40' e per tutta la durata dell'emergenza COVID-19 si svolgerà in modalità online attraverso le piattaforme elearning e Teams, come indicato nel portale dello studente all'indirizzo:http://portalestudente.uniroma3.it/accedi/area-studenti/istruzioni/esami-di-profitto/. Il voto finale costituisce la somma dei punteggi conseguiti nelle due parti della prova d’esame. I risultati verranno comunicati esclusivamente attraverso il sistema GOMP e con la modalità di accettazione di silenzio/assenso decorsi 7 giorni dalla pubblicazione dell’esame. La verbalizzazione cartacea sarà effettuata durante i turni di ricevimento. In caso di mancato superamento dell’esame (valutazione insufficiente) lo studente non potrà presentarsi all’appello successivo. Si ricorda che l’esame è scritto ed è pertanto essenziale la puntualità. Per gli studenti Erasmus può essere concordato un esame orale o scritto in italiano o nella propria lingua qualora abbiano difficoltà nella redazione di un elaborato scritto in italiano.